Home Portfolio Toscana, bando di tre milioni di euro per progetti sul sociale

Toscana, bando di tre milioni di euro per progetti sul sociale

La Regione Toscana ha approvato un avviso pubblico per la concessione di contributi in ambito sociale a soggetti di terzo settore. L’importo complessivo del bando è di 3 milioni di euro, l’anno di riferimento il 2019Le domande vanno presentate entro e non oltre il 9 agosto 2019.

La Regione Toscana, con Decreto Dirigenziale n. 11172 del 18 giugno 2019 (pubblicato sul BURT n. 28 Parte III del 10/07/19), ha approvato l’avviso pubblico per la concessione di contributi in ambito sociale a soggetti del terzo settore. L’avviso si inquadra nel percorso stabilito dall’atto di indirizzo adottato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali il 13 novembre 2017, in attuazione degli articoli 72 e 73 del D.l.gs. 3 luglio 2017, n.117 (“Codice del Terzo settore”). Il bando è stato pubblicato sul BURT il 10 luglio 2019. Tutte le domande vanno presentate entro e non oltre il 9 agosto 2019.

L’Accordo sottoscritto tra Ministero del Lavoro e Regione Toscana prevede un finanziamento di €1.853.480,00, che la Regione Toscana ha destinato integralmente a questo avviso, implementando inoltre tali risorse con fondi regionali aggiuntivi pari ad € 1.146.520 per un totale complessivo delle risorse messe a disposizione di 3.000.000 di euro.

Verranno finanziati esclusivamente i progetti presentati dalle Organizzazioni di volontariato e Associazioni di promozione sociale singole o in partenariato tra loro, con sede operativa all’interno del territorio regionale, che risultino iscritte, nelle more dell’operatività del registro unico del Terzo settore, nei registri delle Organizzazioni di volontariato (L.R. 28/1993) e delle Associazioni di promozione sociale (L.R. 42/2002) della Regione Toscana.

In coerenza con quanto previsto dall’atto di indirizzo ministeriale, le iniziative e i progetti per l’annualità 2019, dovranno riguardare i seguenti obiettivi generali: porre fine ad ogni forma di povertà; salute e benessere: assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età; fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, opportunità di apprendimento permanente per tutti; raggiungere l’uguaglianza di genere e l’empowerment (maggiore forza, autostima e consapevolezza) di tutte le donne e le ragazze; ridurre le ineguaglianze.

Gli importi dei contributi possono variare tra due fasce: fascia A – da 15.000 a 30.000 euro –  fascia B – fino a 15.000 euro, ma la quota di contributo concesso non potrà superare l’80% del costo totale del progetto approvato.

Tutti i dettagli del bando sono pubblicati in un’apposita pagina nel sito della Regione Toscana. (S.L.)