Home Schedario Provvidenze economiche – Schedario Invalidità civile ed handicap, quadro sintetico delle agevolazioni. (27.09.2006) – Provvidenze economiche

Invalidità civile ed handicap, quadro sintetico delle agevolazioni. (27.09.2006) – Provvidenze economiche

Provvidenze economiche

Il riconoscimento dell’ invalidità civile dà diritto a diverse prestazioni che si basano sull’entità della menomazione espressa in valori percentuali e sugli altri requisiti di carattere socio-economico:

• 33% è la soglia minima di invalidità riconosciuta dalla legge e dà diritto soltanto alle prestazioni protesiche;

• 46% è la soglia minima che consente l’iscrizione nelle liste del collocamento ex legge 68/1999;

• 67% è la soglia minima che consente l’esenzione ticket;

• 74% è la soglia minima che consente di beneficiare delle provvidenze economiche; dà diritto all’assegno mensile di assistenza;

• 100% dà diritto a percepire la pensione di inablità;

• gli invalidi civili con necessità di assistenza continua o impossibilitati a deambulare autonomamente hanno diritto all’indennità di accompagnamento;

• gli invalidi civili minorenni con difficoltà persistente a svolgere compiti e funzioni della propria età hanno diritto all’indennità di frequenza .

Come enunciato dall’art 2 comma 2 della legge 104/1992 la persona portatrice di handicap ha diritto alle prestazioni stabilite in suo favore in relazione alla natura ed alla consistenza della minorazione, alla capacità complessiva individuale residua ed alla efficacia delle terapie riabilitative, il riconoscimento dello stato di handicap implica il diritto alle seguenti agevolazioni:

• agevolazioni fiscali e tributarie;

• assistenza sociale e sanitaria;

• prevenzione di diagnosi precoce;

• diritto allo studio;

• diritto all’informazione;

• erogazione di servizi educativi e sociali;

• integrazione lavorativa;

• agevolazioni nell’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico e privato;

• possibilità di usufruire dei servizi di tipo residenziale;

• interventi di eliminazione delle barriere architettoniche;

• esercitazione del diritto di voto;

• protesi ed ausili tecnici.

Qualora la situazione assuma la connotazione della gravità è possibile beneficiare delle seguenti agevolazioni:

• agevolazioni tributarie e fiscali;

• scelta e trasferimento della sede lavorativa;

• soggiorno all’estero per cure;

• assistenza sociale e sanitaria;

• prevenzione e diagnosi precoce;

• diritto allo studio nelle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado;

• diritto ai docenti di sostegno;

• permessi lavorativi;

• servizi residenziali.

Dr. Michele Costa
Informarecomunicando – Centro d’informazione per la disabilità.
UILDM Sez. Pisa