Home Servizi Centri Diurni USL Livorno Centro Diurno “P.R.O.V.I.A.M.O.C.I.”

Centro Diurno “P.R.O.V.I.A.M.O.C.I.”

Via del Mare 84 – 57125 Livorno tel: 0586500219

I percorsi da realizzare:

  1. Percorso di Recovery individuale
  2. Percorso di Auto Mutuo Aiuto
  3. Percorso di Socializzazione

PRESTAZIONI DA GARANTIRE NEI PERCORSI

– Accoglienza e primo ascolto (8 ore al giorno, 6 giorni la settimana) per tutti gli utenti dell’Unità Funzionale Salute Mentale Adulti che si propongono autonomamente o che sono inviati dalla UFSMA per specifici programmi concordati. Tutte le attività devono essere attuate mediante l’utilizzo di utenti ed ex utenti per almeno il 75%;

– Corsi di formazione per il mutuo aiuto in salute mentale e per la formazione degli utenti intervistatori nel campo della ricerca di valutazione di processo e di esito; collaborare nell’organizzazione di corsi di formazione dell’UFSMA rivolti ad aumentare le competenze degli utenti e dei volontari nelle attività di facilitazione sociale;

– Attività di valutazione di processo e di esito all’interno dei percorsi stabiliti dalla UFSMA;

– Accompagnamento per gli utenti segnalati dai CSM;

– Socializzazione durante la settimana ed il week end;

– Training per la Vita Indipendente;

– Gruppi per attività sportive

– Servizio di prestito dei libri presso alcuni reparti del PO di Livorno.

– Tirocinio lavorativo

– Riunioni, convegni, conferenze a livello locale, regionale e nazionale, al fine di rendere attiva una rete di salute mentale e la buona connessione di questa con le altre reti comunitarie;

– provvedere all’input ed out put dei dati per il Sistema Informativo di tutte le azioni connesse con convenzioni con la USL 6;

– Collegamento per il mantenimento dei rapporti con i partner italiani ed europei;

Il centro, finora aperto con orario spezzato su 5 giorni la settimana e localizzato al piano terra dell’ex istituto scolastico del cortile del CSS di via del Mare, è parte della rete di servizi della UFSMA e rappresenta una delle esperienze innovative che hanno permesso alla nostra UF di divenire un punto di riferimento regionale e nazionale sull’inserimento di utenti ed ex utenti nella progettazione e gestione dei servizi di salute mentale.